Scopri il Salento

RICHIEDI UN PREVENTIVO

Il Tesoro del Salento: Gli Ulivi Secolari

Icon 25 agosto 2017

Il Salento è una terra magica da esplorare in ogni suo aspetto, e uno degli elementi che più caratterizza questa terra incantata è l’albero di Ulivo. Ogni albero di ulivo ha una forma speciale, che fa pensare all’arte scultorea ma ricorda la grandiosità di madre natura e delle sue meravigliosi creazioni.

La storia in un albero di ulivo: il più antico di Italia

Gli alberi di ulivo hanno una crescita molto lenta e venivano piantati dai contadini per lasciarli in eredità alle generazioni successive. Oggi arricchiscono la terra pugliese in ogni zona ma il Salento ne vanta davvero molti, tra cui il più antico di tutti si trova in una frazione di Melendugno, chiamata Borgagne.

Un ulivo divenuto ormai famoso per la sua vita millenaria e la particolare forma che vanta un tronco robusto e imponente. Ancora oggi produce olive di un’ottima qualità, usate per produrre l’olio di oliva di Terra d’Otranto. Ammirarlo in tutto il suo splendore è un’occasione da non perdere.

Alla ricerca degli ulivi secolari

La zona in cui si trova il maggior numero di ulivi millenari è la campagna di Strudà, nel comune di Vernole in provincia di Lecce. In particolar modo, la Masseria Visciglito è la località che più di tutte può stupire per la presenza di alberi dalle forme particolarmente bizzarre.

Queste sculture in legno hanno guadagnato dei soprannomi simpatici, collegati alle loro forme. Nel corso di una passeggiata si potrà quindi incorrere nell’ulivo serpente, nell’albero a forma di testa o di cascata. Questi ulivi, come il più antico, producono ancora squisite olive utilizzate per produrre oli di origine protetta. Gli ulivi salentini rappresentano un patrimonio da preservare in un territorio da scoprire.