Affascinanti sentinelle del mare: ecco i fari più belli del Salento!

31 Mar

Affascinanti sentinelle del mare: ecco i fari più belli del Salento!

I fari, definiti “luoghi del silenzio” o “sentinelle del mare”, sono da sempre simbolo di solitudine e suscitano emozioni romantiche e mistiche.

Fari nella Storia

I fari nascono in tempi lontani ed evolvono seguendo il progresso della navigazione. Gli antenati dei fari in muratura erano dei semplici falò che venivano mantenuti accesi tutta la notte nelle zone in cui la navigazione era difficoltosa, oppure all’imboccatura di rade e porti.

Autori come Omero, Ovidio e Virgilio narrano di una luce vitale che guida i naviganti nell’oscurità della notte; Virginia Woolf, a sua volta, definisce il faro come una torre argentata dotata di un occhio giallo che si apre la sera.

Fari Salentini

La costa salentina vanta fari considerati tra i più belli d’Italia.

Il piccolo Faro di San Cataldo di Lecce, con i suoi 23 metri di altezza, è il simbolo del legame tra il Salento e l’Impero Romano. Nella baia che ospita il faro, infatti, l’imperatore Adriano fece costruire, attorno al II secolo d.C., un molo di cui rimangono solo alcune testimonianze. In origine questo molo era chiamato Porto Adriano e rappresentava uno degli approdi principali di Lupiae (attuale Lecce). Il Porticciolo di San Cataldo era molto frequentato anche durante il XVI secolo, per scambi commerciali tra Lecce e la Repubblica di Venezia.

Il meraviglioso Faro di Punta Palascia (Otranto) è noto per essere il punto più a est dell’intera penisola italiana. Originariamente al posto del faro c’era una torre di avvistamento del XVI secolo, con lo scopo di controllare le coste dalle incursioni dei pirati turchi. Dopo essere stata abbandonata, la struttura venne demolita e al suo posto venne eretto il faro, gestito dalla Marina Militare Italiana. Oggi il Faro di Punta Palascia, incluso nel Parco Naturale Regionale Costa Otranto S.M. di Leuca – Bosco di Tricase e tutelato dalla Comunità Europea, è considerato uno dei cinque fari più importanti dell’intero Mediterraneo. La struttura ospita al suo interno il Museo di Ecologia degli Ecosistemi Mediterranei.

L’imponente Faro di Leuca si trova in posizione strategica a picco sul mare, nelle vicinanze della Basilica di Santa Maria de Finibus Terrae. Costruito in pietra di tufo su progetto dell’ingegnere Achille Rossi nel 1864, è alto 47 metri dal suolo e 102 metri dal mare ed è di forma ottagonale. Salendo sulla sua terrazza, dopo 254 scalini, è possibile ammirare un panorama mozzafiato che, durante le giornate più limpide, arriva fino a Corfù e alle montagne di confine tra Albania e Grecia.

Costruito nel 1866, la lanterna del Faro sull’isola di Sant’Andrea a Gallipoli ha svolto un’onorata carriera a servizio di pescatori e naviganti. Il Faro e l’isola su cui si erge fanno parte del Parco Naturale Regionale Isola di Sant’Andrea e Litorale di Punta Pizzo.

envision