Alla scoperta dei borghi salentini: eccoci a Melendugno

23 Lug

Alla scoperta dei borghi salentini: eccoci a Melendugno

Siamo in Puglia nel Salento a circa 20 km da Lecce e altrettanti da Otranto.

Melendugno è un borgo con meno di 10.000 abitanti che si affaccia sul mare e il suo litorale è ricco di luoghi suggestivi come San Foca, Roca Vecchia e Sant’Andrea.

San Foca, località che non raggiunge i 400 abitanti, è un porto turistico estremamente importante, forse il principale tra Brindisi e Otranto. In passato era semplicemente un villaggio di pescatori mentre oggi è una località turistica rinomata e molto richiesta, soprattutto per trascorrervi le vacanze in primavera e in estate.

Roca Vecchia si trova tra San Foca e Torre dell’Orso ed è conosciuta anche per i suoi scavi archeologici. E proprio all’esterno dell’area archeologica si trova il centro abitato chiamato anche Roca li Posti; questo diventa il cuore pulsante del borgo in estate quando è gremito di vacanzieri. Un altro gioiello di Roca Vecchia da non perdere è sicuramente la Grotta della Poesia.

Sant’Andrea è un piccolo centro che viene preso d’assalto ogni estate dai turisti perché le sue acque non hanno nulla da invidiare a quelle caraibiche.

Il colpo d’occhio più suggestivo è offerto sicuramente dai Faraglioni.

Come raggiungere Melendugno

Per arrivare a Melendugno dalle varie regioni d’Italia si può scegliere tra auto, treno e aereo (in quest’ultimo caso occorre però comunque munirsi di auto a noleggio per raggiungere Melendugno una volta arrivati a Brindisi, che è l’aeroporto più vicino, oppure a Bari).

Anche se si sceglie il treno, una volta arrivati alla stazione di Lecce, si dovrà proseguire in auto.

Per muoversi tra Melendugno e i borghi circostanti, in estate sono attivi i servizi “mare in bus” e “terra-mare in bus”, ecologici ed economici.

Cosa fare e cosa vedere a Melendugno

Melendugno offre una vasta gamma di attività per i turisti: dagli sport acquatici ai tour in barca, alla possibilità di rigenerarsi alle terme oppure effettuare visite, sia libere che guidate, al Palazzo baronale D’Amely o al Santuario di Maria Santissima delle Grazie.

La vita notturna è vivace, soprattutto in estate, quando la movida si concentra in particolare tra Torre dell’Orso e Torre di Sant’Andrea.

Il divertimento è adatto a tutte le età. Infatti, si va dalle discoteche sulla spiaggia fino alle tranquille ma vivaci passeggiate per i vicoli del centro, dove si alternano locali per tutti i gusti e per tutte le occasioni, dall’aperitivo tra amici alla cena romantica.

envision