Scopri il Salento

RICHIEDI UN PREVENTIVO

La sfilata Dior a Lecce tra suggestione e magia

Icon 5 Agosto 2020

Questa volta la Maison Dior non ha scelto una delle tante capitali della moda come Parigi, Milano o New York per portare in passerella i suoi capolavori ma tutto si è svolto a Lecce, in Piazza Duomo il 22 luglio. Una sfilata diversa dal solito che ha trasformato una notte salentina in una vera e propria meraviglia, mostrando al mondo intero non solo le bellezze pugliesi ma anche il potere delle donne.

Solo 22 minuti di sfilata per affascinare il mondo intero

Maria Grazia Chiuri, mente creativa della Maison Dior, fa sfilare la linea Cruise in una delle piazze più belle d’Italia. Piazza Duomo a Lecce per l’occasione si è trasformata in una vera e propria opera d’arte. Luminarie imponenti e colorate, tipiche delle feste patronali salentine, hanno arricchito ancora di più lo stile barocco del posto.

La sfilata si è svolta in soli 22 minuti, tempo necessario per mostrare al mondo intero non solo una delle tante bellezze della Puglia, ma anche le tradizioni locali che si fondono benissimo con l’alta moda, l’arte, la musica e il potere delle donne.

Uno spettacolo unico organizzato nei minimi particolari dove è stata evidenziata la tradizione salentina rappresentata dalla pizzica e dalla Notte della Taranta. E infatti, in questa notte speciale non è mancata la musica: Paolo Buonvino, direttore dell’orchestra della notte della Taranta, ha dato il via alla sfilata e nel mentre ballerine e modelle animavano ancor di più la serata.

Per la chiusura non poteva mancare l’esibizione di un salentino d’eccezione come Giuliano Sangiorgi, leader dei Negramaro, che con la sua voce potente e penetrante ha interpretato divinamente il brano “Meraviglioso” di Domenico Modugno.

Pochi vip presenti e sfilata trasmessa via web

La sfilata si è svolta a porte chiuse, causa emergenza Covid-19, e lo spettacolo dal vivo era riservato solo a pochissimi ospiti voluti dalla Chiuri. C’erano testimonial della maison come l‘influencer Chiara Ferragni e suo marito Fedez, le bellissime Charlize Theron e Bella Hadid, il magnate Lvmh Bernard Arnault che fa parte della maison Dior e Stefania Rocca con il marito presidente della camera nazionale della Moda Italiana Carlo Capasa.

Non poteva mancare anche il Presidente della Regione Michele Emiliano che sulle sue pagine social ha condiviso orgogliosamente un piccolo pezzo finale della sfilata. L’evento è stato trasmesso sul sito ufficiale di Dior e sui vari canali social seguiti da quasi 70 milioni di followers.

Nonostante i riflettori si sono spenti, la sfilata è stata un grandissimo successo a livello mondiale e il merito è tutto di Maria Grazia Chiuri che con le sue origini salentine ha ammaliato tutta la Puglia e fa parlare ancora di sé. A tal proposito Carlo Salvemini, sindaco di Lecce, ha deciso di conferire alla Chiuri la cittadinanza onoraria per aver realizzato questo spettacolo e per aver omaggiato le tradizioni, la musica, la danza ma soprattutto il valore infinito e potente delle donne.