Scopri il Salento

RICHIEDI UN PREVENTIVO

Salento d’amare: ecco le spiagge più belle

Icon 31 Maggio 2020

Le spiagge del Salento conta ogni anno sempre più turisti attratti dall’acqua cristallina e dalla natura incontaminata. Il territorio salentino offre ai suoi visitatori l’opportunità unica di scegliere tra due coste bagnate da mari diversi: l’Adriatico da una parte e lo Ionio dall’altra.

Ciascuna costa propone spiagge da favola, che valgono da sole il prezzo della vacanza. A seguire una speciale classifica delle 5 spiagge più belle del Salento.

Cala dell’Acquaviva

Vedendola per la prima volta assomiglia più a un fiordo norvegese che a una spiaggia. Anche l’acqua è più fredda che altrove, per via delle vicine sorgenti di acqua fredda. L’unicità del luogo assegna a Cala dell’Acquaviva un posto di diritto tra le migliori spiagge del Salento, insieme a luoghi ben più famosi. Si trova nei pressi di Marina di Marittima, vicino a Castro Marina, lungo la costa orientale.

Per via delle sue dimensioni ridotte, il consiglio è di raggiungere Cala dell’Acquaviva di mattina presto, così da essere certi di trovare posto libero.

Torre dell’Orso

Un’altra spiaggia da non perdere durante una vacanza in Salento è Torre dell’Orso. Lo scenario naturale in cui è incastonata lascia ogni turista a bocca aperta: scogliere, grotte, faraglioni, la mezzaluna di sabbia non lontana dal centro abitato di Melendugno è un luogo altamente scenografico. I faraglioni si chiamano “Due Sorelle” per via di una vecchia leggenda popolare, secondo cui due giovani sorelle sono morte annegate nel punto esatto in cui pochi secondi si sarebbero poi sollevati all’improvviso dall’acqua i due faraglioni.

Baia dei Turchi

Baia dei Turchi è il volto della natura incontaminata del Salento. Si estende poco più a nord della città di Otranto, all’interno della Riserva naturale dei Laghi Alimini, ed è chiamata così perché gli ottomani sbarcarono con la loro flotta alla fine del XV secolo proprio in questa baia, per poi dirigersi a sud per assediare Otranto. Alle spalle della spiaggia è possibile visitare uno degli ecosistemi più importanti di tutta la Regione Puglia.

Marina di Pescoluse

Da qualche anno a questa parte Marina di Pescoluse è diventata la spiaggia più famosa del Salento. Merito dell’appellativo assegnatole dai turisti in vacanza sulla costa ionica, che l’hanno ribattezzata Maldive del Salento. La spiaggia è a poco più di 10 km da Santa Maria di Leuca (a sud) e a mezz’ora di macchina da Gallipoli.

Baia di Porto Selvaggio

Nella classifica ideale delle 5 più belle spiagge del Salento figura infine la Baia di Porto Selvaggio, contraddistinta da una lussureggiante pineta, un promontorio roccioso e un’acqua cristallina. Sono proprio i colori del mare a restare impressi nella memoria dei visitatori che arrivano qui per la prima volta senza immaginarsi di trovare una meraviglia simile. La Baia è facilmente raggiungibile attraversando la pineta oppure sulle imbarcazioni in partenza dalla vicina Porto Cesareo.