Scopri il Salento

RICHIEDI UN PREVENTIVO

La Baia dei Turchi, un paradiso a Otranto

Icon 27 Aprile 2019

La Baia dei Turchi è una splendida spiaggia a nord di Otranto che prende il nome dal tragico evento storico accaduto nel 1480, in questa data infatti sbarcarono sulle coste cristalline i guerrieri saraceni e condannarono a morte circa 800 persone per non aver rinnegato il loro credo.

Un’oasi protetta

Baia dei Turchi fa parte dell’Oasi protetta dei Laghi Alimini. Per il suo immenso splendore, nel 2007, è stata dichiarata dal FAI uno tra i primi 100 luoghi in Italia da tutelare. Affacciata sul Mar Adriatico, vanta la Bandiera Blu e 5 Vele di Legambiente.

Caratterizzata da una spiaggia bianca immersa nella macchia mediterranea, per i suoi colori ricorda molto le spiagge caraibiche. Le sue acque sono limpidissime, dal fondale basso e la sabbia finissima e bianca, circondata da vegetazione e rocce alte.

La sua posizione, lontana dai centri abitati, la rende un luogo ideale dove rilassarsi e respirare aria pulita.

Come raggiungere la spiaggia

Questo luogo incontaminato è raggiungibile a piedi, infatti bisogna lasciare l’auto in uno dei parcheggi del posto per avventurarsi in una passeggiata tra lo splendido paesaggio salentino fino ad arrivare in spiaggia.

Una volta arrivati si potrà scegliere tra ombrelloni e lettini delle aree attrezzate o usufruire dei tratti di spiaggia libera; solitamente è molto affollata d’estate, soprattutto da turisti, per cui è consigliabile arrivarci di mattina sul presto. Inoltre, è possibile organizzare pic-nic nella pineta adiacente, dove si può tranquillamente consumare il pranzo oppure usufruire di snack, gelati e bibite fresche del bar sulla spiaggia.